È saggio dal punto di vista commerciale che un punto vendita F&B serve cibo con ingredienti più freschi e migliori ma a un costo più elevato?

I “consumatori” non preferiscono l’uno all’altro. Alcuni consumatori preferiscono uno, diversi consumatori preferiscono l’altro. I consumatori ricchi, altamente istruiti e attivi nei loro 30 anni con i bambini preferiscono ingredienti freschi e pagheranno per loro. I consumatori sedentari, a basso reddito e meno istruiti preferiscono alimenti più economici e meno sani. Il luogo in cui si trova la propria attività commerciale, se si è un ristorante o quali punti vendita si prendono di mira, se si è un bene confezionato, dipende da quale consumatore si sta commercializzando.

Gli ingredienti freschi fanno diminuire i margini di profitto per diversi motivi. Uno, vanno male, quindi perdi una certa quantità di rifiuti. Due, sono soggetti a una fluttuazione dei costi molto più grande, poiché c’è meno offerta, quindi puoi impegnarti con un ingrediente che raddoppia inaspettatamente il prezzo. In terzo luogo, richiedono una refrigerazione costante, che è costosa in termini di spazio e attrezzature.