Qual è il futuro dell’apprendimento della K12?

Chiarirò cosa intendo per apprendimento “formale” e “informale”. L’attuale sistema negli Stati Uniti è noto per essere un sistema sviluppato durante la seconda guerra mondiale per fabbricare studenti che si adattano ai suoi parametri. Questo è ciò che penso che molte persone considererebbero l’apprendimento “formale”. Un sistema che ti fornisce le informazioni e si aspetta che tu le ingerisca abbastanza velocemente da assumere un’altra dose l’anno prossimo. L’apprendimento “informale” è l’apprendimento che viene fatto al di fuori della classe. Luoghi come i programmi di doposcuola ea casa su un computer di console facilitano questo ambiente “informale”. Questa forma di apprendimento è basata sulla curiosità e dipende dal desiderio del partecipante di imparare di più su un argomento ponendo domande e facendo le proprie indagini. Non sembra strano che l’apprendimento “informale” in cui uno studente sta cercando la conoscenza invece di essere nutrito, sta avvenendo FUORI della classe.
Il futuro dell’apprendimento della K12 faciliterà l’apprendimento apparentemente “informale” e specializzato in classe in modo che uno studente non solo apprenda più velocemente, ma le informazioni rimangano con loro molto più a lungo. L’apprendimento nato dalla creatività e dalla curiosità brucia come un fuoco e genera progressi.
Come possiamo collegare grandi quantità di informazioni ai nostri studenti in modo tale da consentire l’esplorazione attraverso la curiosità e facilitare l’apprendimento facendo e vedendo? Questo è il futuro dell’apprendimento della K12, la risposta a questa domanda. Dobbiamo pensare completamente al di fuori della mentalità scolastica di mandare il tuo bambino all’asilo e iniziare a pensare in termini di apprendimento continuo, immediato, per tutto il giorno, ovunque, in qualsiasi momento e solo che è guidato, diretto e alimentato all’interno dell’aula.
La mia visione del futuro dell’educazione K12 è un parco giochi a cui i bambini chiedono di andare, amano restare, odiano andarsene e amano imparare. La scuola dovrebbe essere un luogo in cui i bambini vanno a fare esercizio fisico, eccitare le loro passioni e socializzare con altri bambini. Oltre a ciò l’apprendimento è fatto ovunque. Un bambino può imparare da casa al computer con la stessa facilità con cui è seduto a un computer a scuola. Perché separare i due. Entrambi stanno imparando se sono “formali” o “informali”.

Modelli basati sulla cultura unica degli studenti e della scuola, ma che capitalizzano alcuni dei seguenti:

  • Rocketship Education http://www.rsed.org/
  • School of One http://schoolofone.org/
  • Blended Learning (prendere in prestito ciò che funziona nell’istruzione online K12)
  • Scuole charter
  • Tutto ciò che trascende le pareti della classe e il modello educativo bancario (apprendimento basato sul progetto, apprendimento basato sull’indagine, apprendimento basato sullo scenario e apprendimento esperienziale)

Rocketship è molto guidato dalla tecnologia e credo che ri-concentri i finanziamenti dall’avere un principio per un maggiore sviluppo e retribuzione degli insegnanti. School of One offre un apprendimento guidato dagli studenti e guidato dalla passione.

Il
il futuro sarà alimentato dalla virtualizzazione dell’istruzione indipendentemente dal fatto che
la modalità è formale o informale. I confini tra scuola tradizionale e
la scuola di casa verrà offuscata, nel senso che gli studenti saranno in grado di scegliere
il proprio curriculum, il luogo e i tempi di apprendimento. I libri di testo devono trovare un concorrente digitale (
Sta già accadendo, sentito parlare di FlexBooks? http://www.ck12.org/flexbook/ ).
Più organizzazioni no profit sorgeranno per derubare l’educazione al profitto. Sguardi futuri
soleggiato per l’educazione.