I prezzi dinamici o “un prezzo” sono migliori per prodotti simili venduti online?

Se il cliente capisce perché i pezzi sono diversi – qualità della carta, formato della stampa, ecc. – è perfettamente normale avere prezzi diversi o vari prodotti. Questo è l’intero punto di posizionamento del prodotto. Puoi avere due prodotti simili, ma a seconda di come li posizioni e conferisci valore, il consumatore non avrà problemi a pagare prezzi diversi.

Quando ho visto le parole “prezzi dinamici” e “online”, inizialmente pensavo che volessi distribuire un vero motore di prezzi dinamici per lo stesso articolo esatto che è anche possibile online. Tuttavia, ciò comporta i suoi rischi; principalmente sotto forma di apprensione del cliente in quanto potrebbero benissimo vedere due prezzi per lo stesso bene a seconda del computer che stanno utilizzando. Ciò richiede un pensiero molto più attento.

Per il tuo caso d’uso, devi assolutamente addebitare prezzi diversi. Basta investire tempo nel posizionamento del prodotto in modo che i clienti sappiano esattamente cosa stanno ottenendo.

Il prezzo del prodotto non deve cambiare in base al prodotto, ma in base al determinato utente che sta cercando questo prodotto. Alcuni saranno più disposti ad acquistare il prodotto rispetto ad altri. Il problema è che mostri subito il prezzo, mentre potresti avere il segnalibro “mostra il prezzo”. Utilizzando un semplice plug-in è possibile analizzare il traffico sul proprio sito Web e ottimizzare i prezzi in base ai visitatori.

Consulta il nostro blog sui prezzi dinamici per maggiori informazioni: come funzionano i prezzi dinamici?