Come calcolare le vendite in contabilità

Dipende davvero dal tipo di azienda di cui stai parlando.

Nel settore della vendita al dettaglio, le vendite sono generalmente acquisite con un qualche tipo di dispositivo per punti vendita (comunemente chiamato “registratore di cassa”). Le informazioni vengono quindi ritrasmesse alla sede centrale, dove le informazioni provenienti da tutte le posizioni dei negozi vengono aggregate e infine registrate nella contabilità generale.

Nel settore manifatturiero, sebbene l’ambiente sia un po ‘diverso, la cattura delle informazioni sulle vendite è essenzialmente la stessa. Tutte le spedizioni in uscita che identificano l’inventario in uscita dal magazzino vengono scansionate e immesse in sistemi che aggregano i dati di vendita. I sistemi generano fatture da inviare al cliente per il pagamento (non esiste il concetto di “cash and carry”).

Diversi tipi di informazioni sono registrati al momento della vendita pertinenti alla registrazione delle entrate, per essere opportunamente giornalizzati:

  • prezzo di vendita originale
  • sconti e altre indennità
  • ritorna
  • imposte sulle vendite riscosse
  • spese di spedizione
  • attività con carta regalo
  • attività del programma di fidelizzazione della clientela
  • tipi di offerta (contanti, assegno, carta di credito, carta di credito interna)